Il Togo

 

 

Il Togo ha una superficie di 56 785 Km2, bagnato al Sud dallOceano Atlantico, limitato dal Burkina Faso al Nord, il Ghana allOvest e il Bénin allEst. La sua popolazione è composta da ~ 4,7 milioni   abitanti.

La capitale togolese è Lomé, che risulta essere la più grande città della nazione.

Le lingue parlate sono Francese (ufficiale) e oltre 45 lingue locali le cui principali sono: Ewe, Kabyè, Akposso, Tem e Kotokoli.

In Togo, come nella maggior parte dei paesi africani, vi sono numerose religioni legate prevalentemente alla tradizione e agli effetti della colonizzazione. Più del 50% segue la religione tradizionale, mentre un 35% si professa cristiano, il 26% di confessione Cattolica. 

Leconomia del Togo: PNB: 310 dollari/abitante (Banca Mondiale del 1999); debito estero: 1,5 miliardi di dollari nel 1999 (BM); un   tasso di crescita da 1,7% a 0,5%.

Principali prodotti di esportazione: fosfato, cotone, cacao, caffè.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Badou

 

La cittadina di Badou è situata a Sud Ovest del Togo a ~250 Km dalla capitale Lomé e conta una popolazione di ~15'000 abitanti. È il capoluogo della prefettura di Wawa (~250000 abitanti).  Più del 95% della popolazione vive delle risorse della terra coltivando con mezzi rudimentali prodotti alimentari.

La vita sociale ruota attorno alla chiesa parrocchiale, luogo di culto, che costituisce anche lunico luogo dincontro, di gioco,  di divertimento

Sono inesistenti o malfunzionanti tutte le strutture di servizio socio-sanitario quali scuole, ospedali, strade, trasporti, igiene, ... Tutto questo è prevalentemente legato alla crisi economica, e alla mancanza di strutture capaci di proporre una chiara informazione-formazione.

A questo proposito nella primavera 2002 è stata aperta un emittente radiofonica che con mezzi obsoleti cerca di recuperare i pezzi di una società protesa allo sviluppo, ma che subisce la mancanza di strumenti e strutture adeguate. Purtroppo a metà 2005 ha chiuso i battenti per ovi motivi di  contingenza.

Questa situazione porta il capoluogo Badou e tutta la prefettura a scontrarsi quotidianamente con la grande povertà che aumenta ogni anno con un tasso di mortalità infantile elevato e una speranza di vita che si fissa a ~55-60 anni.